Tempo fa, alla radio, passavano uno slogan che diceva “Austria: dove perdersi è meraviglioso”. Ebbene, è proprio vero.

La nostra vicina d’oltralpe è davvero una terra magica! Le sue città barocche ricche di cultura, i suoi verdi monti e i paesini che si specchiano sui laghi vi ruberanno sicuramente un pezzo di cuore.

Il nostro viaggio in auto alla scoperta del Salzkammergut (Salisburgo e dintorni) è durato 6 giorni nella settimana di Ferragosto. 

Il nostro “campo base” è stata proprio la città di Salisburgo, più nello specifico, abbiamo alloggiato presso la Gasthof Haus Elisabeth da cui con l’autobus si può raggiungere Mozartpaltz, ovvero il centro cittadino in cui potrete trovare anche l’infopoint. 

I mezzi pubblici funzionano benissimo e le linee sono ben interconnesse. I biglietti si possono acquistare nelle tabaccherie, alle macchinette automatiche, oppure anche a bordo (ma con un sovrapprezzo). Ci sono diverse tipologie di biglietti e, chiaramente, dovrete scegliere quello più adatto alle vostre esigenze (per andare sul sicuro, se foste indecisi, vi consigliamo di acquistare di giorno in giorno il biglietto con la durata di 24 ore).  Dopo le ore 19:00, i mezzi sono gratuiti e sono garantite corse fino alle 23:00.

Il centro cittadino viene diviso in due parti dal fiume. Entrambe queste zone sono pedonali ma le sponde del fiume sono percorribili in auto per poter attraversare la città: per esperienza personale, guidare in questa zona è particolarmente difficile a causa del traffico e della mancanza di parcheggi. 

Salisburgo in due giorni

La città è a misura d’uomo e, se si parte la mattina presto, è visitabile in due giorni. La prima attrazione della città è sicuramente il castello

Per evitare la coda chilometrica, vi consigliamo di recarvi in mattinata alla biglietteria il prima possibile. Con il biglietto all-inclusive è possibile visitare tutte le zone del castello, utilizzare l’audioguida ed usufruire della funicolare (il castello è raggiungibile anche a piedi). La vista dal castello merita moltissimo. 

La prima sala che abbiamo deciso di visitare una volta arrivati è stata la Fürstenzimmer(la camera dei principi) poiché, nel periodo della nostra visita, era aperta solo fino alle ore 11:00 (per il restauro in corso). Molte sono le sale ed i luoghi del castello in cui scoprire la storia della città. La visita complessiva dura circa 4 ore.

Al termine della visita, scendendo dal castello e arrivando in Kapitelplatz, nell’angolo di sinistra vi è un cancello in ferro che conduce alla Stiftsbäckerei, una panetteria storica, in cui poter degustare dell’ottimo pan d’uvetta caldo impastato al momento. 

Tra le numerose chiese del centro storico, la più interessante è il duomo. Tra le altre attrazioni vi è anche la casa di Mozart che personalmente abbiamo scelto di non visitare, limitandoci a fotografarla esternamente.

Sempre in questa parte della città, si possono trovare numerosi chioschetti che offrono street food e prodotti di artigianato tipici di queste zone. Particolarmente carino è il negozietto di Natale dove poter respirare l’aria natalizia tutto l’anno, anche ad agosto!

Dopo una piacevole camminata per le vie ricche di negozi, si può fare una dolce merenda presso lo storico caffè Tomaselli.

Per i più golosi, le vere palle di Mozart si trovano nell’antica pasticceria Fürst.

Oltre il fiume, nel lato opposto al castello, vi sono altre vie ricche di gelaterie, ristoranti e negozi da cui poi poter raggiungere il castello di Mirabell con i suoi favolosi giardini. 

La città è molto viva durante il giorno, ma con ritmi piuttosto differenti rispetto a quelli italiani: i negozi chiudono presto nel pomeriggio e l’ora di cena è dalle 17.30 fino alle 20:00 circa, specialmente nei giorni di festa (la sera di Ferragosto abbiamo rischiato di andare a letto senza cena!). 

Una piccola curiosità: in questa città sono state girate alcune scene del film Tutti insieme appassionatamente, visibili anche con un tour organizzato. 

I dintorni di Salisburgo

Dopo esserci dedicati alla scoperta della città, abbiamo deciso di visitare i suoi dintorni, ed in particolare Sankt Gilgen, Bad Ischl e Sankt Wolfgang. Con casette dai tetti spioventi e balconate ornate di fiori, tutti e tre questi piccoli “villaggi” sapranno stupirvi per il profondo senso di pace che vi trasmetteranno. 

Sankt Gilgen, il primo paese del nostro tour, si affaccia sulla sponda sud del Wolfgangsee e dista circa 30-40 minuti da Salisburgo. È facilmente raggiungibile in auto con una meravigliosa strada che si snoda fra i dolci pendii boscosi di questa terra. Tenete conto che questi paesi sono davvero molto piccoli, quindi la visita non sarà molto lunga. In particolare, Sankt Gilgen è davvero tranquilla. Proprio da qui parte una funivia che vi porterà in cima ai monti che circondano la cittadina. Dopo aver visitato la piazza, ci siamo recati sul lago: un posto tranquillo in cui rilassarsi e godersi un po’ di sole. Vi sono alcune zone attrezzate sul lago in cui è possibile affittare ombrellone e sdraio. 

Dopo aver riposato in questo luogo totalmente immerso nella natura, ci siamo diretti a Bad Ischl, molto più vivace rispetto alla precedente cittadina. Vi è un centro che si snoda lungo tutta la via principale e che arriva fino alla Kaiservilla, una delle numerose residenze estive di Francesco Giuseppe e della principessa Sissi. Per l’ingresso, ci sono diverse tipologie di biglietto a seconda delle attrazioni che si vogliono visitare. Noi personalmente abbiamo deciso di non entrare nella Kaiservilla, ci era infatti stato sconsigliato dal momento che le visite durante il nostro viaggio erano solo in lingua tedesca.

Una volta terminata la visita a Bad Ischl, abbiamo imboccato la strada verso Salisburgo facendo però tappa a Sankt Wolfgang, sulla sponda nord del Wolfgangsee. Anche qui, siamo stati accolti da una cittadina vivace e brulicante di turisti, con negozietti dai prodotti particolari. Vale la pena visitare la chiesa principale, la Pfarrkirche, dai cui portici si può godere di una piacevole vista sul lago.

 

Hallstatt

 

A circa un’ora di strada da Salisburgo, si trova la ridente cittadina di Hallstatt, patrimonio UNESCO

Circondata da verdi monti, il paese è davvero molto caratteristico, si affaccia su un piccolo lago ed è possibile affittare delle imbarcazioni per navigare lungo le sue sponde. Vi sono tipiche casette variopinte in stile austriaco che si inerpicano per le viuzze del paese: sembra di entrare in un libro di fiabe! Vale la pena salire fino in cima alla chiesa da cui si può godere di una piacevole vista. 

A causa dell’elevato numero di turisti, vi potreste imbattere in strani cartelli o divieti necessari per mantenere un buon grado di tranquillità.

È possibile parcheggiare solo nelle poche aree a pagamento che in genere sono piuttosto costose.

Nei pressi di Hallstatt poi, percorrendo un sentiero sterrato, è possibile arrivare fino alle cascate Waldbachstrub (consigliamo di chiedere all’info-point l’imbocco del sentiero). Il percorso è una piacevole passeggiata nella natura e dura circa un’ora, quindi è necessario munirsi di scarpe comode.
A Ferragosto, la città si è animata con una tipica festa di paese in cui abbiamo potuto degustare piatti tipici locali accompagnati da musica dal vivo.

Inoltre prendendo la funivia è anche possibile visitare le famose miniere di sale.

Insomma, l’Austria è davvero un posto meraviglioso in cui perdersi, lo consigliamo a tutti coloro che desiderano riempirsi gli occhi di bellezza.

Alloggi e ristoranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.