A soli 5 km dal nostro campo base, si trova la città di Brunico. 

Piccola ma piuttosto carina, Brunico offre ai suoi visitatori un centro cittadino – colorato, vivace e ricco di negozi – che si snoda lungo via Centrale, circondata da antiche mura medievali. 

Queste mura presentano quattro porte, alcune delle quali affrescate, come ad esempio Porta Ragen.

Oltre questa porta, sulla destra si trova una piccola salita che si ramifica: salendo a sinistra si arriva all’ingresso principale del castello di Brunico, mentre salendo a destra si arriva alla piccola chiesetta di Santa Caterina. 

Durante il periodo estivo viene offerta ai turisti la visita guidata della città che si svolge ogni lunedì.

Il castello di Brunico (che è chiuso di martedì) ospita uno dei musei della montagna di Reinhold Messner – MMM Messner Mountain Museum. Questa mostra occupa la maggior parte delle sale del castello e arriva fino in cima alla torre dalla quale si può godere di una vista panoramica della città. Inoltre, vi è anche una piccola sala cinematografica dove viene proiettato un breve filmato sempre inerente al MMM.

All’interno del castello, vi sono solo tre stanze che conservano l’originario sapore antico e prendono il nome di stanze vescovili. Sebbene la visita sia stata interessante e piacevole, ci saremmo aspettati di vedere molti più elementi legati alla storia del castello; in realtà la quasi totalità delle sale racconta le storie del popoli di montagna che Messner ha incontrato durante i suoi viaggi.

La visita dura circa due ore e, per chi possiede uno smartphone, è possibile scaricare un’applicazione con la quale sarà la stessa voce di Messner a spiegare il significato del suo lavoro. 

Una volta terminata la visita e uscendo dal portone principale, proprio dinnanzi al parco del castello, si trova un ponte che porta al cimitero di guerra di Brunico dove, inizialmente, vennero seppelliti i caduti delle due guerre mondiali. 

Tornando poi verso il centro, rimarrete affascinati da via Ragen di Sopra, una piccola piazzetta circondata da basse casette dai colori sgargianti e decorate con bellissimi fiori. 

Da qui, proseguendo diritto, si arriva fino alla chiesa di Santa Maria Assunta. 

Per chi arriva in auto, segnaliamo la presenza del parcheggio della stazione: un ampio spazio sterrato – non custodito – totalmente gratuito che si trova a 300 metri dal centro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.